CONTATTI

Segreteria Nazionale & Redazione
00184 - Via Palermo 67 - Roma
Tel.: 0648903613 - 064820524
Fax: 0648903613
E-mail: sindcpol@tiscali.it

CHI SIAMO

Il Libero Sindacato Nazionale degli Appartenenti ai Cinque Corpi di Polizia in Congedo nasce a Bologna nel lontano 1972 ad opera di pochi volenterosi allo scopo di tutelare i pensionati delle Forze dell’Ordine ( Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Polizia Penitenziaria ).
A quei tempi, per legge, non era consentita la rappresentanza sindacale delle Forze di Polizia in servizio. Il Sodalizio si occupò prevalentemente della sperequazione pensionistica e delle pratiche di invalidità per causa di servizio, nonché delle vedove e degli orfani degli appartenenti alla categoria.
La sede del Sindacato presto si spostò da Bologna a Faenza (Ra), quindi a Firenze, e con il Congresso di Sacrofano (Roma) dal 1982 si trasferì definitivamente nella Capitale. L’organizzazione conta numerose sezioni periferiche sparse sull’intero territorio nazionale.
La denominazione è stata modificata a seguito del Congresso di Chianciano Terme ( Si ) del 1990,passando da Libero Sindacato a Sindacato Nazionale dei Cinque Corpi di Polizia in Congedo. Nel Congresso successivo, sempre a Chianciano, si deliberò l’eliminazione della dicitura “in Congedo”, con ciò aprendo il sodalizio alla partecipazione dei colleghi in servizio. Per Statuto, quindi, possono aderire anche i Vigili del Fuoco, i Vigili Urbani e gli appartenenti alle Forze Armate.
Il Sindacato è una organizzazione non antagonista delle Associazioni d’Arma, che rimangono esclusivamente rappresentative, ed in quegli ambiti svolgono la loro funzione. Questa istituzione, che opera a livello nazionale, agisce ed insiste invece in modo concreto per tutelare gli interessi della categoria e, secondo Statuto;

  • non ha scopo di lucro;
  • promuove e porta avanti istanze economiche e rivendicative della categoria, con particolare riguardo per le vedove e gli orfani;
  • mantiene contatti con esponenti parlamentari e di Governo, promuove e sostiene disegni di legge per raggiungere l’obiettivo primario della perequazione pensionistica, con il reale aggancio del trattamento alla dinamica salariale;
  • istruisce istanze per l’attribuzione di equo indennizzo,pensione privilegiata ordinaria, visite mediche collegiali, ricorsi ecc…
  • mette in atto ogni azione, sempre comunque ispirata ai principi etico-sociali della Carta Costituzionale, in difesa dei suoi diritti acquisiti.

Capita invece che molti pensionati, per apatia o indifferenza, facciano cadere in prescrizione i diritti acquisiti, perdendo discrete somme dovute dallo Stato.
Si tratta spesso di svariate migliaia di Euro.

Se avessero vinto quell’apatia e si fossero rivolti al Sindacato, avrebbero trovato una struttura in grado di seguire con un apposito Patronato gratuito ( che riporta molti successi ) tutte le loro pratiche ed istanze, trovando la soluzione ai loro problemi.
E’ però importante che il Sindacato cresca nei numeri per renderlo più forte, compatto nelle intenzioni e sempre più credibile ed efficace nelle sue azioni rivendicative.
E’ l’unione che fa la forza!
Per perseguire la sua azione di proselitismo, il Sindacato invita coloro che volessero assumersi l’onere di aprire nuove sezioni sul territorio nazionale ( naturalmente ove non già presenti ) a contattare la Segreteria Nazionale, per maggiori chiarimenti sulle procedure da attuare.

I colleghi che volessero iscriversi all’organizzazione e non rintracciassero una sezione nella loro zona di residenza, possono utilizzare il c.c.p. n° 59253005 intestato alla Segreteria Nazionale del Sindacato, versando la somma minima annuale di 25 Euro. Sarà comunque gradito ogni ulteriore e libero contributo.
E’ da tener presente che gli associati vengono costantemente aggiornati attraverso la rivista “Libera Voce di Polizia Italiana”, organo ufficiale del Sindacato, inviata ogni due mesi completa dell’inserto speciale loro riservato.
Il Sindacato non percepisce contributi dallo Stato e da Enti pubblici.

DOVE SIAMO